Il nuoto è ritenuto una delle attività fisiche e sportive tra le più complete. Cosa significa questo? In che senso il nuoto è così definibile? Quali sono i benefici che il nuoto può dare a ciascuno di noi? Esistono controindicazioni alla pratica del nuoto? Cerchiamo di dare risposte a chi ci legge.

A chi è adatto il nuoto?

Il nuoto è una pratica sportiva amatoriale o competitiva che si suppone, con il supporto della Scienza, adatta a tutti, a tutte le età e condizioni fisiche.

I nascituri crescono e si sviluppano in ambiente liquido, il liquido amniotico, fino al momento della nascita. Popolarmente si dice “rompere le acque” il momento in cui il sacco amniotico che contiene il liquido in cui fino a quel momento è cresciuto e sviluppato il nascituro rilascia il liquido per preparare il bambino alla nascita, alla respirazione dell’aria che fino a quel momento non conosceva.

Se il bambino per nove mesi è stato in ambiente liquido, come stupirsi se fin dal momento della nascita si trova a suo agio nell’acqua? In effetti molti parti si svolgono in acqua, un momento decisamente meno traumatico sia per la mamma che per il bambino che viene alla luce di questo mondo.

Il rapporto con l’acqua per i bambini è naturale e affatto traumatico. Crescendo, questo rapporto si modifica ma resta comunque sempre importante. Il nuoto è un’attività fisica e sportiva adatta genericamente a tutte le età.

Occorre sempre tenere conto delle condizioni soggettive di ciascuno, per cui la pratica del nuoto, generalmente universalmente consigliabile, deve sottostare al parere del medico curante che, a conoscenza delle condizioni fisiche e patologiche di ciascun suo paziente, saprà consigliare, limitare o vietare a ciascuna persona richieda il suo parere professionale.

Prima di intraprendere la pratica del nuoto, quindi, se non sei più un bambino o un ragazzino, rivolgiti al tuo medico e chiedi il suo parere e il suo benestare a tale pratica sportiva per il tuo bene e per la tua sicurezza.

Benefici del nuoto

Sono davvero molti i benefi cidel nuoto a tutte le età. Per i bambini il nuoto facuilita lo sviluppo corretto dell’apparato muscolo-scheletrico, prevenendo molti problemi anche di malformazioni ossee e articolari come la scoliosi e altro.

Il nuoto migliora la respirazione, agendo positivamente anche su condizioni di problematiche respiratorie come l’asma di cui tanti bambini soffrono. A parte i bambini, anche gli adulti che soffrono di certe patologie respiratorie riescono a trarre notevoli benefici dalla pratica del nuoto.

Il nuoto, è provato dalla Scienza, aumenta le capacità intellettive, di concentrazione ed apprendimento nei giovani, favorendo in questo modo l’incremento delle prestazioni scolastiche.

In ogni caso la pratica del nuoto, a tutte le età, provoca la liberazione di endorfine nell’organismo da parte del cervello che dona a tutto l’organismo un senso di generale benessere, con l’attenuazione anche di forme di dolore come quelle alla schiena, alle articolazioni e in tutti  i sensi più generali.

E’ anche provato il beneficio del nuoto rispetto al contrsto allo stress. Sempre a livello di attività cerebrale, il nuoto svolge un’azione di  generazione di ormoni che contrastano lo stress.

La Scienza insegna che il contrasto allo stress ha funzione di miglioramento della funzione cardiaca, abbassando le pulsazioni a riposo, aumentando la gittata cardiaca e contrastando l’ipertensione, quindi con azione preventiva rispetto ad incidenti circolatori.

Il Diabete di tipo 2 è contrastato dall’azione dell’attività fisica e il nuoto rappresenta un’importante attività in questo senso, migliorando il funzionamento di tutto l’organismo.

Il beneficio estetico del nuoto

Il nuoto, soprattutto per i  bambini, è uno sport che favorisce lo sviluppo armonico dell’apparato muscolo scheletrico. Ciò significa che i bambini che praticano il nuoto avranno una postura più corretta e quindi anche dal punto di vista estetico saranno ancora più belli.

Gli adulti grazie al nuoto sviluppano maggiormente la massa muscolare, bruciano più calorie. Si stima che un adulto per ciascuna ora di nuoto possa bruciare dalle 400 alle 600 calorie, quindi il nuoto è anche un’attività più che utile a contrasto del sovrappeso, se inserito nell’ambito di una corretta alimentazione e uno stile di vita sano.

La microcircolazione è ampiamente favorita dalla pratica del nuoto, quindi questo sport è anche utile a contrastare l’inestetismo della cellulite, favorendo una sua regressione.

In sostanza, quindi, il nuoto è da considerare uno sport più che salutare ma sempre da praticare coerentemente con le soggettive condizioni fisiche e sotto le direttive mediche rispetto ai tempi ed intensità della pratica.